mercoledì 25 febbraio 2009

Fartlek o interval training?


Ieri sera sono andata al campo di atletica ho corso per 14 volte un minuto forte alternato ad un minuto piano. Ho percorso 250 metri tra 1.00 e 1.03, sono contenta ma mi sento una lumaca! Per fortuna le gambe hanno reagito abbanstanza bene, all'inizio erano rigide poi sono diventate più reattive. Lunedì avevo programmato 15km, ma a causa di un malessere generale, iniziato domenica, ho limitato la corsa a 10km. Leggendo diversi blog, c'è un pò di confusione nella mia testa, come si chiama l'allenamento di ieri? Fartlek o interval training?
Buona giornata!Brr che freddo!!!!

2 commenti:

Simone e Anita ha detto...

Ma con la volonta' che hai avuto nell'affrontare un allenamento nonostante non stessi bene ,pensi sia importante il nome di quello che hai fatto...? Brava hai grinta,ma quando non si e' al meglio si dovrebbe evitare di strafare con l'interval trainingmagari limitandosi a una corsa leggera.Ciao Stefy.
Simone

GIAN CARLO ha detto...

Per me è un I.T. , ma dove inizia e dove finisce il fartek è filosofia. Una corrente di pensiero accreditata definisce fartlek l'allenamento con variazioni di ritmo...quindi è OK... un'altra dice che per essere fartlek deve avere variazioni di ritmo con tempi non predefinit(a sensazione) e in quel caso il tuo allenamento non ci rientrerebbe